lunedì 18 marzo 2019

Week End al Rigo

Immancabile, imprescindibile, inevitabile l'appuntamento che ogni primavera e ogni autunno si ripete ormai dal 2014 al Rigo.  E cosi eccoci ancora una volta in Val d'Orcia per dedicare tre giorni  unicamente al patchwork.

Abbiamo iniziato il fine settimana incontrandoci per pranzo a Bagno Vignoni 


Sosta al Mulino di Luchino per comprare la farina biologica.


E poi tre giorni fitti fitti per imparare  alcuni degli schemi patch per progettare  Scrap Quilts.


Mentre si cuciva Tullia ci raccontava storie fantastiche sul quilt.


Questa è la torta che Luisa ha preparato per festeggiare il compleanno di Patrizia B.















 





Ovviamente da italiane, a tavola, abbiamo parlato esclusivamente di cibo e ricette, infatti ci siamo promesse  di portare, la prossima volta, il dolce della propria tradizione familiare.



Questa è la coperta che Elisabetta ha confezionato dopo il corso di due anni fa...




Domenica dopo pranzo, pronte per tornare a casa piene di idee e energia per progettare le prossime coperte che scalderanno i cuori di chi ci è caro.

Grazie Elena, Elisabetta, Lorenza, Martha, Melania,Patrizia, Patrizia, Rosanna e Tullia per aver partecipato e grazie Luisa e allo staff del Rigo per averci coccolate.

Prossimo appuntamento novembre!





Dimostrazioni ad Abilmente Vicenza


 Dal 21 al 24 marzo sarò ad Abilmente Vicenza presso lo stand della Corrado Tedeschi Editore nella Hall7/531. In questa occasione farò delle dimostrazioni gratuite su alcune delle tecniche illustrate nel mio "Terzo Manuale di Patchwork".

Giovedì 15,15/16,45 Passo dell'Ubriaco (Drunk Path)


venerdì 13,30/15 Torsolo di Mela (Apple Core)


Sabato 11,45/13,15 Piatto di Dresda (Dresden Plate)

                        

venerdì 18 gennaio 2019

14-17 Marzo 2019 Corso al Rigo : Scrap Quilt

14-17 Marzo 2019  Scrap Quilt 

 Come usare tutte le rimanenze di tessuti



Il corso che faremo al Rigo verterà proprio su come utilizzare le strisce i quadrati e i rettangoli avanzati dai nostri lavori finiti.
Spesso compriamo  tessuto in abbondanza  per non incorrere poi, in caso di tagli sbagliati, a doverlo  cercare ovunque. Può succedere infatti, che per un taglio sbagliato mancasse proprio una piccola striscia per concludere un progetto. Più spesso invece, il tessuto comprato in più rimane inutilizzato e allora ci ritroviamo scatole piene di quadrati, strisce  di tessuti meravigliosi.
Bene portate i vostri preziosissimi pezzetti di stoffe e vi farò vedere come trasformarli in bellissimi patchwork.

Materiale occorrente:
Pezzetti di stoffa di varie misure: da strisce di 1’ a rettangoli di 10’ x 14 ½
Squadre varie (portate le squadre che avete a disposizione)
Se non avete una squadra 30° portate un pezzo di cartone o materiale per creare una sagoma
Matite o pennarelli per segnare su tessuto
Spilli
Fili 
Macchina per cucire
Piano di taglio
Rotella di taglio
Blocco per appunti

lunedì 29 ottobre 2018

Crea il tuo stile per viaggiare



Sono emozionatissima perché da una settimana è  uscito  "Crea il tuo stile per viaggiare" per la Corrado Tedeschi Editore, il mio ultimo libro. In occasione di Abilmente, a Vicenza e di Florence Creativity, a Firenze, ha incontrato   un sorprendente apprezzamento da parte del pubblico e questo non può che rendermi felicissima.
In "Crea il tuo stile per viaggiare"  propongo  otto dei miei progetti tra borse, pochette e astucci, facilmente realizzabili
in poco tempo e da personalizzare a piacere. Le spiegazioni sono dettagliate attraverso foto che descrivono passo passo ogni progetto
"Crea il tuo stile per viaggiare" è diviso in tre parti: inizialmente potrete leggere la descrizione dell’attrezzatura e degli accessori, a seguire poi la spiegazione di alcune tecniche di cucito, utili anche per altri modelli, ed infine l’ultima parte che è dedicata allo svolgimento dei progetti stessi.

Spero con tutto il mio cuore che nel seguire il manuale possiate trovare tanto divertimento ed imparare le basi per poter poi creare i vostri progetti ed esprimere al meglio la vostra creatività.

giovedì 12 aprile 2018

TL-2200QVP MINI


Ecco il mio nuovo acquisto! 
Cercavo una macchina meccanica proprio come questa. 
Perché tanto cosa serve a una quilter? Punto dritto impeccabile,  ottimo trasporto, spazio di lavoro, la possibilità di regolare accuratamente le tensioni, ago su/giù e perché no il rasa filo. La Juki tl-2200 QVP mini ha tutto questo. È dotata di tantissimi accessori: piedino doppio trasporto, tre piedini per trapuntare a mano libera, piedino cerniera, ginocchiera, piano supplementare ecc. E' una macchina lineare portabile a base piana con motore elettronico, è velocissima (1500punti/minuto) e silenziosa. Ha il crochet rotativo ad asse orizzontale, lunghezza punto fino a 6 mm, alzata piedino 9/12 mm.

                                     





Ho preso anche il piano in plexiglas che, oltre ad aumentare ulteriormente lo spazio di lavoro, mi permette anche di lavorare lateralmente alla macchina 


Comprata da Trimac Padova 

martedì 23 gennaio 2018

Collo a chicco di riso


Un collo ampio a chicco di riso tiene caldo e può arricchire l'outfit su un semplice cappotto.
Ho fatto due colli uno beige e uno nero.


Per quello beige  ho usato 250gr di Nepal della Drops (50gr. 75m)
e per quello nero ho usato 200gr di Tibet della Filatura di Crosa (50gr. 60m)


Collo a chicco di riso beige: 
Avviare 136 maglie su ferri circolari 4,5
inserire un marcapunto e unire in tondo.
1° giro: (1dir-1rov) fino al marcapunto
2°giro: (1rov-1dir) fino al marcapunto
Proseguire ripetendo il giro 1 e 2 per 55 volte.
Chiudere le maglie


Collo a chicco di riso nero:
Per questo progetto è possibile usare anche i ferri dritti perchè lavorato in piano.
Avviare 40 maglie su ferri dritti o circolari 8
1° ferro (1dir-1rov) fino alla fine del ferro
2° ferro (1rov-1dir) fino alla fine del ferro
Proseguire ripetendo il ferro 1 e 2 per 69 volte.
Chiudere le maglie e cucire insieme i due lati corti chiudendo in tondo.

40cm ↔ ↕42cm

35cm ↔ ↕36cm

il modello del cappello è Raituli di Marja Suomela

mercoledì 22 novembre 2017

Natale in Villa 2017

Anche quest'anno parteciperò a Natale in Villa!


L’idea per le mie creazioni è nata dal desiderio  di realizzare accessori  di qualità a prezzo accessibile. Il mio proposito è  stato raggiunto  grazie all’instancabile ricerca di materiale di ottima fattura e l'utilizzo di  rimanenze,  fine pezze di sartorie cravattifici, campionature di fabbriche tessili ed ovviamente alla tecnica patchwork . Ecco che borse, colli, sciarpe ad anello, cuscini e molto altre cose hanno preso forma,  ogni manufatto è diverso dall’altro ma di ottima qualità. Cashmere, seta per cravatte, lini e cotoni si sono uniti in un mix di  colori e textur per una proposta  tutta made in Italy.


 

 





 




 






Vi aspetto!